trentanni sempre e comunque

Se mi cadono gli occhi tu li raccogli?

No perché a trentanni devi imparare a non farli cadere, gli occhi.
E se di anni non ne ho ancora trenta?
In quel caso ti metto le bende e ti suggerisco il percorso nell’orecchio.
Devo fidarmi?
Tanto cadrai ugualmente.
__________________________________________________________________

trentanni sempre e comunque, anche se per l’anagrafe ne hai ventinove, per il ventricolo destro venticinque, per il resto a seconda della latitudine.

Annunci

también tu taza de café

Me he tomado también tu taza de café. Me gusta amargo, en pie, en la cocina sucia de tabaco mientras tu duermes unido a la almohada con la ventana abierta en el ruido de la calle.

Mi sono presa anche la tua tazza di caffè. A me il caffè piace amaro, senza zucchero neppure al bar, mi piace in piedi, nella cucina sporca di tabacco mentre sale il sole, mentre tu dormi incollato al cuscino e con la finestra aperta sul casino della strada.

luglio come marzo

cicale che annichiliscono, moriamo di rumore, moriamo di sole, moriamo da sole, canaglie le nostalgie, la saudade di posti mai visti, le mappe che non si srotolano, le decisioni prese, le direzioni che dicono sei obbligato a, hanno ammazzato pablo pablo è vivo.
poi svoltare a sinistra, seguire le indicazioni per modena, svoltare a destra quando incontri il campo di girasoli.
non sapevo avessi un terrazzo.
è che me ne dimentico anche io, ci vado solo quando mi nascondo.
pioveva e loro senza ombrello scesi dall’autobus hanno camminato per due chilometri sotto l’acqua e lei col velo rideva tantissimo.
pioveva e loro dentro casa facevano entrare l’acqua e i baci.
centocinquanta stelle e se cadono tu non dire niente che altrimenti non si avvera.
luglio come marzo di poco dormire.
i gusci di cicale in mano.
se soffia il vento è scirocco.
andiamo ad za dal pont.
se mi tieni la testa quando dormo sogno meglio.
se dormi sui sassi il collo non fa male.
andiamo al fiume ma restiamo a letto, facciamo una passeggiata, buonanotte fiorellino.
ho fame, non darmi il menu.
trasferirsi dove l’inverno è lungo dieci estati, mi mancherai. mandami una foto al giorno. mi mancherai ugualmente ma non ci saranno fiocchi di neve a tenerci lontane.
altea ha delle nubi sopra la testa, a volte si addensano sugli occhi e poi piove.

farà fiorire

Diffidare
di chi dice ho trovato la mia strada tutto questo è la mia vita la mia unica passione l’unica porta che mai varcherò l’unico percorso che percorrerò
io preferisco perdermi che fare l’autostrada
le provinciali hanno il loro cazzutissimo fascino.